Penciclopedia

Se la penna vi interessa più della spada

Le bufale: la non troppo “fine” storia della Eversharp

Scritto il 19 Maggio, 2011 | da | 1 Comment

Una delle situazioni che pare dare luogo con più frequenza alla nascita di bufale sembra essere quella relativa alla storia iniziale dei grandi produttori. In questo caso la bufala riguarda la storia iniziale della Wahl-Eversharp, una delle grandi quattro (le Big Four erano i 4 principali produttori americani).

L’azienda nasce nel 1914 lanciando una innovativa matita meccanica denominata Eversharp. Su molti libri viene riportato che non si trattava altro che della commercializzazione e produzione in America della matita meccanica Ever-Sharp creata dall’inventore giapponese Tokuji Hayakawa che due anni prima aveva fondato a Tokyo una omonima compagnia, oggi ancora attiva semplicemente come Sharp.

In realtà la storia è completamente diversa, come riporta David Nishimura, probabilmente il più accanito smascheratore di bufale, in questo dettagliato articolo. Per riassumere in poche righe quanto lì esposto, la realtà è che la matita meccanica Eversharp (senza trattino) venne inventata da Charles Keeran che ne iniziò la produzione nel 1914 circa, e per la quale richiese un brevetto quello stesso anno, riconosciuto l’anno successivo.

Trovatosi in difficoltà nella produzione firmò un contratto di partnership con la Wahl Adding Machines per la produzione delle sue matite, la quale, giocando sulla ristrettezza di capitali di Keeran e limitando la produzione iniziale così che questi non ne acquisisse di sufficienti con le vendite, riuscì ad impadronirsi della sua azienda per lanciarsi in grande stile sul mercato negli anni successivi, dopo averlo estromesso.

Negli anni seguenti la Wahl entrò anche sul mercato delle penne stilografiche acquisendo un’altra azienda, la Boston Pen Company, trasformandosi in uno dei più importanti produttori americani. Ma nell’esporre la propria storia l’azienda creò una sorta di cortina fumogena riguardo le sue non proprio nobili origini, evitando di fare qualunque riferimento a Keeran, visto le modalità senz’altro poco nobili con cui si era impossessata della sua invenzione.

In questo caso le origini della bufala possono essere tracciate all’indietro fino alla storia della Eversharp pubblicata a puntate a partire dal 1979 sul “The Pen Fancier’s Newsletter” a cura di Cliff Lawrence. Non è chiaro se la storia se la sia inventata direttamente lui in base alla somiglianza dei nomi, o abbia avuto altre origini, ma da lì ha finito per propagarsi e venire ripubblicata in maniera più o meno ricamata su parecchi testi dedicati alla storia della stilografica (come quelli di Castruccio e Lambrou) tanto che ancora oggi molti collezionisti la prendono per valida.

Comments

One Response to “Le bufale: la non troppo “fine” storia della Eversharp”

  1. Perseverare è … | Penciclopedia
    Maggio 20th, 2012 @ 22:36

    […] i diritti di una invenzione del 1912 di Tokuji Hayakawa, padre della Sharp. Come illustrato in un precedente articolo questa storia è totalmente inventata, probabilmente da Cliff Lawrence, e le matite Eversharp […]

Leave a Reply





  • Calendario

    Giugno: 2019
    L M M G V S D
    « Apr    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
  • Random Image

    Roma2015-26 Milano2016-13 Norimberga2016-24 Norimberga-2019-23
  • Meta

  • Tag Cloud