Penciclopedia

Se la penna vi interessa più della spada

Recensione Pilot Art Craft

Scritto il 18 Dicembre, 2013 | da | 2 Comments

La serie Art Craft  (originariamente chiamata Silvern, essendo realizzata in argento massiccio) è una delle serie in produzione da più tempo della Pilot, essa infatti origina al 1968 e viene considerata uno dei successori della serie Elite del 1964.

Pilot Art Craft

Pilot Art Craft Checkered Pattern

Caratteristica della Art Craft è la realizzazione del corpo e del cappuccio in argento massiccio decorato sia con incisione di motivi tradizionali giapponesi (con temi analoghi a quelli che si ritrovano sulle Maki-E, come draghi, carpe, ecc.) che con motivi geometrici come l’esemplare in questione.

La seconda caratteristica di questa serie è il bellissimo pennino incassato, che rende straordinariamente filanti le linee della penna, che altrimenti ricalcherebbero il classico stile affusolato originario della Balance del 1929. Esteticamente è, insieme alla Waterman Edson, una delle penne più belle presenti sul mercato ed il successo è dimostrato dalla longevità della sua produzione.

Ma le qualità del pennino non sono solo estetiche, la penna infatti è dotata di un tratto preciso e sottile accompagnato ad una scorrevolezza eccezionale. Il flusso è perfettamente calibrato e la penna non perde un colpo. Infine, sorpresa totalmente inaspettata, è pennino è risultato pure essere leggermente flessibile, come si può notare nella prova di scrittura sottostante.

Test scrittura Pilot Art Craft

Test scrittura Pilot Art Craft

Il modello provato è uno di quelli decorati con un motivo squadrettato, abbastanza simile al ciselé della Parker 75, la chiusura del cappuccio è a scatto, ed è molto sicura. Il caricamento è è il classico cartuccia/converter, scelta praticamente scontata sulle penne giapponesi, ma la Pilot dispone del converter più capace sul mercato, il CON70, che si avvicina molto alla capienza della gran parte degli stantuffi. La penna risulta, nonostante il peso del metallo, perfettamente equilibrata, e si può usare sia con cappuccio calzato che senza.

In questo caso si tratta di una penna che si pone, per materiali e lavorazione, nella fascia medio/alta, ed il prezzo sale anche per la realizzazione di corpo e cappuccio in argento massiccio. Personalmente trovo la versione con la decorazione a quadretti forse meno interessante rispetto ad alcune delle altre, ma la penna resta un oggetto di assoluto rilievo e ritengo che il costo, pur elevato, sia corrispondente alla qualità della stessa.

Dato che il prezzo non la rende di certo di una penna indirizzata all’uso scolastico, mi permetto di segnalarla a chi cerca una penna di pregio che sia al contempo significativa e pratica da usare. Rispetto a penne dello stesso prezzo di marchi considerati spesso più “prestigiosi” offre materiali di valore nettamente superiore (rispetto a qualunque “resina preziosa”) ed uno stile al contempo classico ed originale.

Concludo come sempre con il tradizionale rituale dei voti, e come sempre ripeto l’avviso che questi sono da considerarsi soltanto come indicativi, e inequivocabilmente influenzati dai gusti personali del recensore:

  • aspetto: 9.5 (fra le più belle penne in circolazione oggi)
  • realizzazione: 9.0 (materiale di alto livello e lavorazione superba)
  • scrittura: 9.5 (un fine scorrevolissimo e pure leggermente flessibile!)
  • caricamento: 7.0 (cartuccia e miglior conveter sul mercato)
  • qualità/prezzo: 8.5 (prezzo significativo, ma coerente col valore)

Ancora una volta sono d’obbligo i ringraziamenti a Marco Moricci e alla Casa della Stilografica che mi hanno messo a disposizione la penna per poterla provare ed hanno fornito le fotografie usate nell’articolo.

Comments

2 Responses to “Recensione Pilot Art Craft”

  1. farnis
    Gennaio 3rd, 2014 @ 00:55

    Buonasera, sto cercando di iscrivermi al forum ma non ricevo la mail di attivazione. Sulla homepage c’è scritto di contattare un admin ma per contattarlo bisogna essere registrato. Approfitto del blog per capire se qualcuno è in grado di risolvere il problema. Grazie.

  2. piccardi
    Gennaio 4th, 2014 @ 14:56

    In genere ci vuole un po’ di tempo per la registrazione, specie in questo periodo di feste in cui gli amministratori sono un po’ meno presenti. Mi pare di ricordare l’approvazione di un utente farnis, nel caso fosse fallita ti inviterei a riprovare, terrò sotto controllo la coda delle richieste.

Leave a Reply





  • Calendario

    Ottobre: 2019
    L M M G V S D
    « Ago    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Random Image

    bologna2013-05 Milano2016-02 Amburgo2016-29 Bologna2016-18
  • Meta

  • Tag Cloud