Penciclopedia

Se la penna vi interessa più della spada

Resoconto Pen Port 2012

Scritto il 30 Ottobre, 2012 | da | No Comments

Ancora una volta  il Pen Port (il Pen Show di Amburgo)  si è confermato il Pen Show più vasto ed interessante dell’anno, almeno fra quelli a cui ho partecipato. Dato che non ho in programma di andare a Madrid per quello che tutti mi segnalano come un serio concorrente al trono di Pen Show più significativo in Europa, difficilmente potrà essere scalzato da questa posizione dal nostro futuro Pen Show di Bologna, anche se ci sono buone premesse perché anch’esso riesca bene.

Come tutti gli anni il Pen Port si tiene il 3 Ottobre, in concomitanza con la festa cittadina, presso il Museum der Arbeit (Museo del Lavoro). La giornata di festa vede anche la presenza, negli ampi spazi presenti intorno al museo, di un ampio ed affollatissimo mercatino delle pulci che attrae una gran quantità di curiosi ed in cui talvolta si fanno anche interessanti ritrovamenti “stilografici”.

Ma per gli appassionati di penne stilografiche la vera miniera d’oro si trova al piano terra del museo, dove fra i macchinari antichi, ancora funzionanti, ed usati nelle visite guidate delle scuole, trovano i posti i tavoli degli espositori, oltre una trentina, con una nutrita partecipazione “estera” di americani, inglesi, danesi e pure rppresentanti dei paesi dell’est.

L’ambiente risulta pertanto estremamente suggestivo, come anche la grande quantità di penne esposte. Ovviamente essendo in Germania, la fanno da padrone le penne tedesche, con in primo piano la Montblanc, che ad Amburgo gioca in casa, e la Pelikan. Ma se non ci si lascia attrarre dalle sirene delle marche più famose si possono trovare penne altrettanto valide (se non migliori) di produttori meno noti come Osmia e Soennecken.

Scarsissima, e poco considerata, come l’anno scorso, la presenza di penne italiane, che qui riscuotono un interesse scarso, probabilmente anche a causa dell’offerta molto limitata. Per questo mi ha un po’ stupito ritrovare una Columbus rientrante in ebanite rossa, che avevo già visto a Trieste la scorsa primavera. Anche il mondo delle stilografiche è davvero molto piccolo.

Molto qualificata invece la presenza delle stilografiche americane, grazie alla partecipazione di alcuni importanti espositori arrivati dagli USA, come si può constatare dalle foto seguenti. Ma personalmente quello che ho trovato più interessante di tutto, tanto che ci ho esaurito il mio budget (volutamente limitato per evitare danni permanenti alle finanze casalinghe) è stata la disponibilità di un bellissimo lotto di materiale promozionale della Montblanc,  che tempo permettendo verrà riversato sul wiki.

Comments

Leave a Reply





  • Calendario

    Novembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ott    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
  • Random Image

    Amburgo2014-26 Colonia2015-15.jpg Belgium2015-25 Norimberga2016-17
  • Meta

  • Tag Cloud

  • Pagine

  • Ringraziamenti

    Si ringrazia Truelite Srl, azienda specializzata in consulenza, formazione e sviluppo su Linux e software libero, per l'ospitalità fornita al sito.
  • Licenza

    Blog sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License
    Creative Commons License