Penciclopedia

Se la penna vi interessa più della spada

Nuova Pilot Falcon

Scritto il 18 Ottobre, 2010 | da | 4 Comments

Da pochi mesi Pilot ha reintrodotto sul mercato una nuova versione del modello Falcon. La prima versione venne  sviluppata nel 1970 grazie alla  collaborazione con l’associazione  Zenkoko Mannenhitsu Senmontenkai, un gruppo di appassionati di calligrafia giapponesi.

Foto di una Pilot Falcon di colore nero

La versione originale degli anni ’70 era realizzata in resina plastica nera, la nuova versione è realizzata in metallo laccato, ed è disponibile in quattro diversi colori. Entrambe le penne sono realizzate con il classico caricamento a cartuccia, e fornite di un opportuno converter.

La caratteristica più interessante di questa penna è il pennino che per la sua particolarissima costruzione piegata risulta essere molto più flessibile dei normali pennini che si trovano sulle stilografiche moderne. Le dimensioni sono di 13,8 cm da chiusa e di 15,5 cm con cappuccio inserito sul fondo, il peso è di 34 grammi.

La penna ha una linea moderna e minimalista che risulta, almeno per i miei gusti, molto gradevole, anche per la forma particolare del pennino. Dal punto di vista stilistico riprende comunque lo stesso concetto del modello originale. Essendo realizzata in metallo risulta più pesante della versione precendente, questo aspetto è per me positivo, in quanto rende più stabile la scrittura, ma può essere negativo per chi apprezza la leggerezza. Il peso comunque non risulta eccessivo, almeno per il mio stile di scrittura, e la penna è ben equilibrata, e come materiale il valore è nettamente superiore alla plastica.Test di scrittura di una Pilot Falcon

La scorrevolezza del pennino è perfetta ed il flusso di inchiostro impeccabile, anche per la misura SEF (extrafine) che è quella provata, e che in genere risulta la più difficile da realizzare, ma da una Pilot di fascia media (il prezzo supera i 150 euro) non c’era da aspettarsi altro.

Come accennato la caratteristica più importante di questa penna è quella della proclamata flessibilità del pennino. Su questo punto occorre però essere precisi: per quanto mi riguarda il pennino non può qualificarsi propriamente come flessibile, le prove di scrittura, riportate di fianco, mostrano sì una leggera variazione del tratto, ma a mio avviso non sufficiente a qualificarlo come tale.

Da questo punto di vista direi piuttosto che il pennino risulta essere quello che nel mondo anglosassone viene definito un semi-flex, e che in italiano qualificherei più come un pennino “molleggiato”. In sostanza il pennino, grazie alla sua particolare forma piegata, risponde facilmente alle variazioni di pressione senza impuntarsi o graffiare, rendendo la scrittura molto più gradevole.Scrittura Pilot Falcon

Dovrei riassumere la recensione con dei voti, anche se questo tipo di valutazioni non mi ha mai convinto molto, essendo questi un po’ troppo aleatori, ma farò uno sforzo e proverò a quantificare le varie qualità della penna come:

  • aspetto: 7.5 (linea semplice e gradevole)
  • scrittura: 9.0 (assolutamente superba, grazie a scorrevolezza e “flessibilità”)
  • sistema di caricamento: 6.0 (una ordinaria cartuccia/converter)
  • qualità/prezzo: 7.5 (costo adeguato al tipo di penna, lavorazione dei materiali eccellente)

Se dovete comprare una penna nuova, che scriva bene ed abbia una sua personalità, mi sento senz’altro di consigliarla, la linea semplice ed il pennino particolare la rendono la Falcon una penna che si distingue nettamente dalla produzione ordinaria.

Si ringrazia la Casa della Stilografica per aver messo a disposizione  l’esemplare della penna con cui sono state eseguite le prove di scrittura qui riportate (mi scuso per la mia scarsa calligrafia) e che ha fornito l’immagine della penna riportata all’inizio dell’articolo.

Comments

4 Responses to “Nuova Pilot Falcon”

  1. Marco
    Novembre 4th, 2010 @ 10:59

    Ottima recensione!

  2. Kaweco Dia 85A | Penciclopedia
    Novembre 6th, 2010 @ 19:59

    […] aver trattato in un precedente articolo una penna nuova con un pennino semi-flessibile, in questa seconda recensione  prenderemo in esame […]

  3. Recensione Stipula Modello T | Penciclopedia
    Novembre 19th, 2010 @ 10:06

    […] nuovo a riassumere il giudizio complessivo della recensione in una serie di voti, come fatto per la in precedenza per la Pilot Falcon, ma anche in questo caso si avverte il lettore di prendere gli stessi con la […]

  4. Un confronto fra pennini fini | Penciclopedia
    Febbraio 1st, 2012 @ 18:30

    […] di penne è costitituito da questa Faber Castell E-Motion, e da questa Pilot Falcon (stesso modello recensito in precedenza), e di nuovo si è riportata sopra la scansione dei risultati. La Faber Castell presenta un tratto […]

Leave a Reply





  • Calendario

    Novembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ott    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
  • Random Image

    amburgo2013-24 img_5179 Colonia2015-29.jpg Tilburg2019-35
  • Meta

  • Tag Cloud

  • Pagine

  • Ringraziamenti

    Si ringrazia Truelite Srl, azienda specializzata in consulenza, formazione e sviluppo su Linux e software libero, per l'ospitalità fornita al sito.
  • Licenza

    Blog sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License
    Creative Commons License