Penciclopedia

Se la penna vi interessa più della spada

Resoconto Pen Show Bologna 2013

Scritto il 1 Dicembre, 2013 | da | No Comments

Pen Show Bologna

Pen Show Bologna

Rimetto insieme dopo una settimana qualche impressione a freddo sullo scorso Pen Show di Bologna, tenutosi il 23 Novembre presso la nuova collocazione dell’Hotel NH (nuova almeno rispetto le ultime edizioni, dato era già stato una sede di esposizione molti anni fa).

Rispetto alla sede precedente abbiamo avuto a disposizione una sala più ampia e nettamente più luminosa, nonostante la brutta giornata di pioggia, con un cielo coperto di nuvole nere che lasciava trapelare ben poca luce naturale. Molto significativa la partecipazione, sia in termini di espositori, ben 17, che di pubblico, che ha affollato la manifestazione anche prima dell’orario ufficiale di apertura con un afflusso continuo fino al termine della stessa.

Particolarmente “vigorosa” inoltre la partecipazione dei membri del forum di FountainPen.it, che in quello stesso giorno, per una fortunata coincidenza, celebrava i suoi cinque anni di vita, sottolineata con un bel brindisi, di cui purtroppo non ho fotografie, essendo stato il fornitore della bottiglia ed il distributore del contenuto della stessa, per cui invito chi ne avesse a mandarcele…

E’ stata pure l’occasione per vedere i primi prototipi della nuova penna di FountainPen.it portati da Daniele, su cui comunque manteniamo un rigoroso riserbo, e raccogliere un po’ di impressioni sulla stessa, oltre che discutere di persona sulle prossime iniziative  e su come rendere i Pen Show più interessanti e magari anche un po’ meglio distribuiti sul territorio.

Come sempre l’aspetto più interessante del Pen Show è stato quello sociale, scambiare idee con altri appassionati, vantarsi un po’ dei propri ritrovamenti, incontrarsi di persona per la prima volta (ad esempio finalmente ho potuto conoscere Massimo e ringraziarlo per il contributo di foto di penne strepitose che ci ha inviato) cercare qualche buon affare, ecc.

In questo senso ho notato che oltre alla solita varietà di penne di alto livello (con una netta predominanza delle italiane, come logico aspettarsi), stavolta vari espositori avevano portato cassettine di pezzi e penne di minore notorietà e prestigio, ma di altrettanto interesse, cosa che ha consentito ritrovamenti che fossero alla portata di tutte le tasche.

E anche se purtroppo devo rammaricarmi delle difficoltà che comporta organizzare una manifestazione, che ruba molto del tempo che si vorrebbe dedicare ad attività più gratificanti, ho passato nonostante tutto una gradevolissima giornata, e l’unica cosa che rimpiango è stata la scarsa presenza di penne di produzione contemporanea, cosa che rende la manifestazione meno interessante rispetto ad un pubblico generico. Qualcosa su cui lavorare per le prossime edizioni.

Fra le varie penne interessanti presenti al Pen Show, ne ho selezionato due che mi han colpito particolarmente, la prima è una Waterman 42 laminata, con un fantastico rivestimento cesellato, un vero capolavoro dell’arte orafa italiana che in questo campo non ha mai avuto rivali:

La seconda penna invece è una rara Dunn Oversize con pennino n.12, un fantastico gigante nato per fare concorrenza alle big dell’epoca (la Black Giant della Parker e la Waterman N. 20) dotata di un sistema di caricamento sostanzialmente analogo al famoso stantuffo tuffante della Omas, ma prodotta ben 15 anni prima che questo venisse adottato:

E per avere un’idea più precisa delle dimensioni, un piccolo confronto:

Comments

Leave a Reply





  • Calendario

    Marzo: 2019
    L M M G V S D
    « Gen    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
  • Random Image

    imag0040 Colonia2015-12.jpg Milano2017-17 CollezionePrivata2017-08
  • Meta

  • Tag Cloud