Penciclopedia

Se la penna vi interessa più della spada

Un legame interessante

Scritto il 14 Febbraio, 2012 | da | 1 Comment

Tempo fa, nel cercare fra i brevetti a livello internazionale, avevo notato un brevetto di Armando Simoni, registrato nel 1930 in Francia,  Inghilterra e negli Stati Uniti, di un particolare sistema di caricamento in cui il pulsante sul fondo della penna invece di essere premuto doveva essere ruotato.

Non avendo mai visto questi caricamento su nessuna Omas ho pensato a lungo che si trattasse di uno dei tanti brevetti di sistemi di caricamento presentati e registrati, ma poi rimasti inutilizzati, come questo brevetto della Sheaffer o quest’altro brevetto della Parker.

Ma nel cercare informazioni sui pochi testi disponibili al riguardo della pretestuosa asserzione che un fan della SAFIS ha messo sull’inserto “Penna Vintage” (di cui abbiamo già parlato nel precedente articolo), mi è capitato di  notare, sul prezioso testo di Letizia Jacopini sulla storia della stilografica italiana, una illustrazione del brevetto N° 268827 (come riportato nel testo), che la The King ha usato per un caricamento che potrebbe essere chiamato “a rotore di fondo”, adottato suoi modelli in stile Duofold di fascia più alta.

Lo schema di questo caricamento è riportato in una illustrazione del frontespizio del catalogo The King ritrovato negli archivi della Omas, riportato a pag. 123 nel secondo volume del libro di Letizia Jacopini, che rappresenta una delle poche evidenze documentali al riguardo di questo marchio.

Brevetto di Armando Simoni usato dalla The King

Brevetto di Armando Simoni usato dalla The King

E benché nel catalogo sia disegnato nell’altra direzione si tratta in maniera piuttosto evidente dello stesso caricamento brevettato da Armando Simoni nel 1929 (almeno secondo quanto riportato nel brevetto francese) di cui si è riportata sopra l’illustrazione. Un brevetto che a quanto pare è rimasto tutt’altro che inutilizzato, e che a questo punto fornisce anche una giustificazione per i motivi della conservazione di un catalogo di un concorrente negli archivi della Omas.

Purtroppo nel nostro paese la consultazione on-line dei brevetti, che è libera in tutta Europa, pare persa nei meandri della burocrazia, ma se qualcuno avesse tempo da spendere  (e anche probabilmente denari, visto che dubito sia gratuita) potrebbe levarsi la curiosità di andare a guardare negli archivi cartacei chi è l’intestatario di del brevetto N° 268827 (quello italiano, nei brevetti europei infatti questo numero non risulta).

Il punto comunque è quello che mostra che la The King ha prodotto modelli che usano un brevetto di Armando Simoni,ed è già un secondo caso, oltre quello della penna del dottore marchiata The King, in cui l’azienda Torinese si mostra in debito tecnologico nei confronti del fondatore della Omas. Cosa che smentisce in maniera ancora più consistente la strampalata affermazione per cui la produzione iniziale della Omas sarebbe stata eseguita dalla SAFIS.

Comments

One Response to “Un legame interessante”

  1. Un legame interessante | Penciclopedia | Diritto d'autore
    Febbraio 15th, 2012 @ 03:42

    […] Continue reading here: Un legame interessante | Penciclopedia […]

Leave a Reply





  • Calendario

    Novembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ott    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
  • Random Image

    img_0177 img_5259 Roma2015-37 Belgium2015-06
  • Meta

  • Tag Cloud

  • Pagine

  • Ringraziamenti

    Si ringrazia Truelite Srl, azienda specializzata in consulenza, formazione e sviluppo su Linux e software libero, per l'ospitalità fornita al sito.
  • Licenza

    Blog sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License
    Creative Commons License